Le nuvole

Non vi è mai capitato di fantasticare guardando il cielo e immaginare delle forme tra le nuvole?

A me capita ancora adesso, è bello osservarle, studiarle, cercare di capirle; vedere come dopo un minuto o anche solo qualche secondo in meno ogni forma cambia e si traveste dando immagine ogni attimo a qualcosa di nuovo. Da piccola questo imminente cambiamento mi faceva sempre rimanere male, non facevo in tempo a rendere partecipe chi avevo accanto della bellezza immaginata che subito scompariva e cambiava in qualcosa di irriconoscibile. Pensandoci adesso che ho una visione più razionale delle cose è questo forse uno dei modi più carini che può usare un adulto per rendere consapevole un bambino di alcune realtà della vita.

Crescendo ho imparato infatti che per quanto i momenti, le situazioni, le certezze possono cambiare così rapidamente e continuamente come le nuvole, e nonstante il cambiamento positivo o negativo che sia faccia parte giornalmente del nostro vivere, non bisogna mai smettere di alzare la testa e guardare il cielo, non bisogna mai smettere di credere nei sogni, mai smettere di credere in ciò che amiamo e mai abbandonare una passione o un obiettivo.

I cambiamenti fanno crescere, conoscere, migliorare e avvengono naturalmente al momento giusto, non bisogna forzare le cose, imprigionarle o tenerle a se con forza, bisogna lasciare loro la libertà d’essere e di trovare nuova forma ogni volta sia necessario.

Dobbiamo essere noi pronti a capire ciò che è per noi il meglio e non smettere mai di sentire ed ascoltare il nostro cuore.

La vita delle nuvole è un pò come la nostra: girano, si mettono in mostra, si riempiono, si sciolgono, piangono, si uniscono per diventare grandi e regalano paesaggi mozzafiato. Scegliamo noi come vivere la nostra vita, quindi non dimenticatevi mai di scegliere sempre le cose belle e di non sottovalutarle; sognare, avere voglia di scoprire, stendersi sul prato, aspettare la notte, le stelle, la luce e il giorno nuovo, sembrano piccole cose, semplici, ma è dalle briciole che si fa il pane più buono della vita.

Avere la capacità di meravigliarsi ancora, fantasticando tra ciuffi di cotone nel cielo, sorprendersi, conservare la purezza e un pò di innocenza, assaporare ogni istante come fosse il migliore e esistere per scoprire nuovi orizzonti ogni giorno senza dimenticare il bambino che c’è in noi. Vivere con leggerezza. Avere la testa tra le nuvole ma i piedi ben saldi al suolo è il modo migliore per affrontare la vita, avere il coraggio e la maturità di accettare il cambiamento senza mai perdersi è la dimostarzione di essere diventati grandi.

Sono diventata una donna, ma ci sono volte in cui sembro la stessa di quando da bambina aggrappata alle nuvole chiedevo un passaggio per un mondo fantastico.

Recent Posts

LASCIA UN TUO COMMENTO:

Comments
  • Avatar
    José
    Rispondi

    Molto bello:)

Leave a Comment